La storica fontana al centro di Piazza Vittorio Emanuele, nel centro storico della città ha cambiato volto. Diverse piantine acquatiche con fiori bianchi, fornite dalle aziende Florarte e Regno Fiorito, sono state immesse nella prima delle tre conche che costituiscono l’antico monumento rigorosamente realizzato con la locale pietra di peperino grigio. Un’iniziativa che sicuramente va elogiata.

Un nuovo elemento si è unito all’acqua che continuamente, nel sistema del riciclo, la rende sempre viva e un punto di refrigerio per tutti, soprattutto per i molti pellegrini che percorrono la via Francigena che approfittano per visitare il centro storico della città. Con questa nuova veste, un tocco di classe, la fontana attira lo sguardo di persone adulte, ragazzi e, soprattutto dei bambini; tutti, volentieri, si fermano ad ammirarla, esprimendo positivi apprezzamenti.

La fontana risulta ancora più bella nelle ore buie della serata, quando, l’illuminazione subacquea della quale è dotata, in contrasto con quella pubblica aerea, ne mette in risalto tutti gli effetti prodotti dal gioco dell’acqua nel suo saltellare dalla conca base al quelle superiori.

Pietro Brigliozzi

Articolo precedenteEstate a Ronciglione tra cabaret, musica, sport ed il ritorno delle corse a vuoto
Articolo successivoFials: dotazione organica e stabilizzazioni alla ASL Viterbo