La Protezione Civile ancora in campo

Nel pomeriggio di Domenica, nuovo incendio sul lungolago, questa volta proprio sull’arenile. Il tratto interessato quello oltre trecento metri dopo lo storico ristorante Da Morano.

Visto per come si è sviluppato l’incendio e il luogo dove si è propagato, è da ritenere doloso.

In questo periodo lungo il lago nei tratti dove vive in acqua la fitta vegetazione delle famose cannavelle, specie protetta, c’è la perdita dei loro fiori che s’identifica nei meglio conosciuti fiocchi d’ovatta.

lago Montefiascone incendio

Ebbene, intorno alle sedici e trenta, nel pomeriggio di domenica, ventiquattro maggio, qualcuno, nonostante le temperature piuttosto elevate, ha pensato ad accendere il fuoco.

In un batter d’occhio, favorevole la giornata di caldo sole, l’incendio si è propagato per decine di metri lungo l’arenile ed è stato necessario l’intervento della speciale squadra antincendio della Protezione Civile, unica forza in campo a Montefiascone, per spegnere il fuoco e limitare i danni nella salvaguardia della vegetazione di Cannavelle. Per aver ragione del fuoco sono state necessarie circa tre ore d’intenso lavoro.

Pietro Brigliozzi