La stagione balneare sulle acque del lungolago di Montefiascone, sta volgendo al termine, ma qualche bagnante, specialmente nelle ore più calde del centro giornata, approfitta ancora per farsi qualche bagno e, di tanto in tanto, emerge qualche sorpresa che mette in discussione la sicurezza in acqua nel tratto di lungolago ove sono stati effettuati i lavori per il nuovo muretto.

Quanto è capitato ieri ad un bagnante, mentre si accingeva a fare il bagno nella zona ove è stato realizzato il nuovo muretto, la dice lunga e lascia sconcertati.

Il giovane militare, sceso in acqua, a pochi centimetri dalla riva, complice la limpidezza delle acque, ha veduto dei ferri strani giacenti sul fondale.

Si è immediatamente attivato per prelevarli e portarli sulla riva in un posto che non avrebbero recato danno ad alcuno.

In verità, con un pochino di memoria, al tempo dei lavori, sia sulla spiaggia che sul bagno asciuga erano stati notati dei pezzi di ferro, ma da parte di tutti si riteneva che, finito il lavoro, l’intero tratto, sia di spiaggia che del bagno asciuga, senza dimenticare qualche metro di fondale dalla riva, sarebbero stati accuratamente bonificati con la totale rimozione di ogni componente pericoloso;

realtà che, alla luce dei fatti, non è avvenuta, così, chi frequenta quel tratto di spiaggia è bene che proceda con la massima cautela; sotto la sabbia, sul bagno asciuga e dentro l’acqua ci potrebbe essere qualche pericolo.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email