Due delle tre curve lungo i tornanti della provinciale del Lago che congiunge il centro storico della città di Montefiascone al sottostante Lago di Bolsena, dopo alcuni anni di abbandono, ora grazie ad una delibera della Commissaria Prefettizia, Dott.ssa Anna De Luna, hanno trovato valide associazioni che le hanno dato un nuovo volto con un’accurata manutenzione.

La curva centrale, meglio conosciuta come la Curva della Morte, è stata assegnata alla locale Associazione della Via Francigena del presidente Lidio Crescentini, che, come è noto, opera con grande interesse e capacità nel campo del sociale.

La terza, più in basso, è stata affidata all’associazione presieduta dall’ex consigliere Angelo Merlo che diede il via alla bonifica ed all’ornato delle tre curve.

In questi giorni, l’Associazione Via Francigena, ha provveduto al restauro della curva assegnatale lavorando intensamente dando, così, alla medesima un nuovo aspetto molto gradito dai cittadini. Purtroppo l’opera è incompleta in quanto, per scarsità di risorse economiche, ancora non è stato possibile completarne l’ornato secondo il disegno, con diverse piante sempre verdi.

Curva lago Montefiascone

Sig. Lidio, una opera incompleta per mancanza di fondi, ma fiduciosi in qualche benefattore!

“Abbiamo lavorato con tanto entusiasmo, abbiamo speso ciò che avevamo, ora, come si dice, siamo a secco. Se qualche vivaio del luogo o più vivai, in sinergia tra loro e con noi, volessero donare le piante mancanti ma necessarie – afferma Lidio Crescentini – sarebbe veramente un azione molto buona e gratificante sia per i vivaisti ai quali, fina da ora, va tutta la nostra riconoscenza e la più profonda gratitudine da parte della dott.ssa Anna De Luna, sia per dare una dignità a quelle aree verdi che sono un simbolo della città”.

Pietro Brigliozzi