MONTEFIASCONE – La festa contadina che ogni anno, in questo periodo, si celebra nella frazione Fiordini, con grande successo e grande interesse per la cittadinanza di Montefiascone, quest’anno causa il maltempo, si celebrata in tono minore.

C’è da dire che la prima delle varie manifestazioni in programma, che si è tenuta ieri sera, dopo cena, con ma sfilata degli abiti da sposa degli anni passati, è riuscita molto bene; nonostante la temperatura piuttosto bassa, la gente è accorsa ugualmente poiché non si è voluta perdere questa rassegna che suscita tanti bei ricordi.

Le abbondanti precipitazioni di questa mattina non hanno consentito l’allestimento della tradizionale mostra dei più o meno antichi attrezzi agricoli del tempo passato, che richiamava tanti agricoltori affezionati a strumenti del loro lavoro. Alcuni attrezzi portati alla mostra, negli anni scorsi, e che, oggi, ci aspettava rivedere, visto che non sono più presenti nel pacchetto degli attrezzi agricoli in uso; sono la testimonianza di un tempo che fu, il ricordo di come si lavorava all’inizio del secolo scorso.

Quando iniziò la meccanizzazione del mondo agricolo, dando al medesimo una grande svolta, essi fecero la loro apparizione sul mercato per alleviare la fatica dell’uomo che, nei campi, doveva lavorare con aratri ed altri attrezzi rudimentali, trainati da animali e fare tutto il resto a mano con grande fatica e forte dispendio di energie.

Nel contesto non si sono potuti tenere neanche i giochi, cosi detti popolari, come pure l’affluenza del pubblico è stata molto ridotta. Un vero peccato, in quanto, questa festa, pur nella sua semplicità, senza dispendio di grande risorse economiche, è sempre stata molto apprezzata ed ha visto sempre un grande pubblico costituito da persone locali e molte provenienti dai paesi vicini.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email