MONTEFIASCONE – Nella sala consigliare del comune di Montefiascone, alla presenza della autorità comunali nelle persone del sindaco e dell’assessore allo sport P. Manzi con la partecipazione dell’alta dirigenza dell’ACI nelle persone del Direttore Lino Rocchi, dei nuovi dirigenti della squadra corse Aci di Viterbo, nelle persone del Presidente Pietro Ranaldi, del suo vice Francesco Lanzi, senza dimenticare il segretario Stefano Trapè, oggi purtroppo assente per motivi di lavoro ed una larga presenza di giornalisti, è stata presentata la ventunesima edizione della cronoscalata per macchine d’epoca che si terrà sulla provinciale Lago- Montefiascone.

La manifestazione si terrà nei giorni di venerdì, sabato e domenica rispettivamente sette, otto e nove aprile, è prevista una partecipazione di circa cento venti piloti provenienti da tutta Italia dal Trentino alla Sicilia in quanto essa è la prima prova del campionato italiano. Il direttore Lino Rocchi è apparso molto fiero di questa manifestazione, visto che è l’unica rimasta nel Lazio ed in considerazione che la si può considerare una gara tutta Montefiasconese per lo staff che l’ha organizzata e che la sta portando avanti sia sotto il profilo tecnico che logistico-organizzativo con l’impegno costante e positivo dei due nuovi responsabili del settore corse nelle persone di Ranaldi e Lanzi come sopra già esposto.

Il Rocchi ha tenuto a sottolineare, anche prima della conferenza ufficiale, che il tutto è stato possibile grazie all’attuale Amministrazione nelle persone sia del sindaco che dell’Assessore P. Manzi la quale, oltre a dare il suo patrocinio, ha dato anche un sostanzioso contributo economico a differenza di tutte le Amministrazioni passate che non hanno mai dato un centesimo, solo vuote promesse. La conferenza è stata aperta dal sindaco che ha sottolineato l’importanza della manifestazione, l’attenzione prestata dall’Amministrazione e la decisione già presa, con appropriata delibera, anche per i prossimi cinque anni, l’Amministrazione si farà garante, anche economicamente, della manifestazione. Il rombo dei motori ha sempre entusiasmato i montefiasconesi per cui sarebbe stato un grosso errore perdere questa manifestazione senza dimenticare e sottovalutare anche i molti risvolti di ordine turistico ed economico che essa porta a Montefiascone; unica stranezza, però, sta nel fatto che, giustamente, era presente l’assessore agli eventi e di contro, incomprensibilmente, era assente il consigliere delegato al turismo.

Oltre il sindaco sono intervenuti, a seguire l’assessore Manzi, il consigliere nazionale Zucchi, il direttore dell’ACI Rocchi, ed i nuovi dirigenti della squadra corse, Ranaldi e Lanzi, di fresca nomina. In fine i vicendevoli ringraziamenti tra tutti coloro che si sono impegnanti perché questa manifestazione si facesse sia quest’anno che nei prossimi. Da tener presente, come ha sottolineato lo stesso Rocchi, che il percorso non è troppo lungo ma molto tecnico che appassiona i piloti che ogni volta che lo percorrono rimangono sempre molto affascinati come se fosse sempre la prima volta; anche per questo, ha proseguito il Rocchi, sarebbe stato veramente un grosso errore perdere questo percorso.

Il Rocchi, infine, ha colto l’occasione per annunciare che la manifestazione non sarà fine a se stessa ma avrà un seguito di convegni e prove pratiche per insegnare ai più giovani la sicurezza al volante ed alle giovani mamme le normative e le logistiche di come si devono portare i neonati in macchina. Non ci rimane che essere presenti nella Città Vulsinea nel fine settimana della prima di aprile ormai alle porte.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email