Grazie all’impegno dell’Assessore Ceccarelli, la condivisione del sindaco Paolini e del Capogruppo di Maggioranza Leonardi, tra l’Amministrazione Comunale di Montefiascone e la dirigenza della Soprintendenza ai beni culturali è stato raggiunto un accordo di estrema importanza.

È l’assessore Massimo Ceccarelli a darne notizia.

Com’è ormai a tutti noto, l’Amministrazione comunale di Montefiascone, ha messo nel bilancio di questo duemilaventi una cospicua cifra per il recupero ed il conseguente restauro delle opere artistiche trafugate nella nostra città nei vari anni passati e disperse sia in vari paesi della Provincia che in altri della Regione.

In questo contesto, i suddetti amministratori, hanno ben ritenuto di realizzare il restauro di tutte le opere, una volta rientrate in città, presso una sede locale. Questa sede è stata scelta nell’intero primo piano del palazzo che la Famiglia Mauri ha lasciato in dono all’Amministrazione.

Nei prossimi mesi l’allestimento tecnico del laboratorio che risulterà uno dei più moderni, affinché a fine estate possa iniziare ad essere operativo e, con l’anno nuovo, si possa inaugurare un nuovo museo con le opere patrimonio della nostra città.

“Abbiamo almeno due importantissimi vantaggi – ha affermato il Ceccarelli – . Iniziamo a valorizzare l’immobile Mauri e avremo una divisione per il restauro in città, sicuramente una garanzia ed al tempo stesso un nuovo punto di forza per il richiamo turistico”.

Pietro Brigliozzi