MONTEFIASCONE – L’impegno del consigliere Angelo Merlo, delegato al turismo, ed al recupero e valorizzazione del fronte lagunare, non solo sta dando i suoi frutti, ma va avanti nel recupero dei terreni dietro la spiaggia sul tratto del fronte lagunare di spettanza del comune di Montefiascone.
Dopo il primo tratto, di circa un kmetro e mezzo, bonificato nel mese scorso, ora i lavori sono proseguiti fino al confine con il comune di Bolsena. Lungo questa tratta, circa due kmetri, Sono state tagliate le canne selvatiche che erano caoticamente cresciute a dismisura sulla fascia di terreno demaniale e stavano entrando in acqua con il rischio di distruggere le famose cannavelle che sono il miglior habitat per il pesce e la sua riproduzione, come gli stessi tecnici della polizia provinciale, sotto la vigilanza dei quali si eseguono i lavori, hanno sottolineato.

Nell’effettuare questo lavoro, fra le canne sono state rinvenuti gli oggetti più strani ed i rifiuti più disparati senza dimenticare i vari spezzoni di tronchi d’albero in stato di avanzata decomposizione. E’ stato anche riportato alla luce un tratto di spiaggia molto bello ed accogliente. Ora si provvederà alla riapertura della strada, visto che negli anni passati, assenti le Amministrazioni Comunali, era stata ostruita abusivamente, con sistemi diversi, dai proprietari dei terreni che confinano con la striscia demaniale.

Su questo punto vi è uno studio in corso per accertare se vi sono tratti demaniali che sono stati ceduti in comodato d’uso ai privati con il pagamento di una tassa e quelli che sono rimasti non ceduti, come pure, si sta verificando la regolarità dei pagamenti da parte di coloro che hanno avuto la concessione per poi prendere i dovuti provvedimenti tenendo conto della necessità primaria ed inderogabile dell’apertura della strada lungo il lago, affianco alla quale, verrà realizzata anche una pista ciclabile.

Tra le canne sono state trovate anche ceppi di nuove piante di alberi di pioppo, alte oltre un metro; queste verranno trapiantate lungo l’arenile realizzando così un alberata tra la strada e l’arenile stesso.

Il delegato, instancabile Merlo, ha anche scritto una lettera al sindaco di Bolsena, proponendoGli non solo di condividere il lavoro che sta facendo, ma di adoperarsi anch’Egli, in tal senso, sul suo territorio, raggiungendo così una sinergia nel realizzare, lungo il lago, quel collegamento tra i due comuni tanto richiesto sia dai cittadini dei due paesi che dai moltissimi turisti che ogni anno vengono a passare le loro ferie in questo bellissimo territorio del bacino del lago. Tutto questo, ovviamente, con l’approvazione del sindaco M. Paolini.

Brigliozzi Pietro

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email