Domenica, sei marzo, dopo la raccolta di aiuti per il popolo Ucraino, effettuata nella giornata di sabato, soprattutto dall’Associazione LIBERA VOCE, supportata principalmente dall’AS.VO.M., dalla Solidarietà falisca ed altre organizzazioni, i camion carichi di doni sono partiti per l’Ucraina. Tutto è andato a buon fine.

Aiuti Ucraina

I furgoni non sono tornati a mani vuote, hanno salvato vite umane, hanno portato nella nostra città, persone ucraine. Diverse donne con bambini hanno chiesto accoglienza e sono state accolte: due mamme, con il propri figli sono rimaste presso famiglie in Montefiascone; un’altra, con due bambini ha preferito essere ospitata da una sua connazionale a Tuscania; altre due donne con due bambini si sono trasferite presso il fratello che si trova a Foggia.

Tra le donne rimaste nell’Altro Lazio, vi è una di Korkiv all’ottavo mese di gravidanza, il bambino nascerà nell’ospedale provinciale di Belcolle.
Ne dà notizia la compagna del consigliere Marco Frallicciardi, che è di nazionalità ucraina. Il nascituro sarà un cittadino Italiano, libero, Viterbese.

Pietro Brigliozzi

Solidarietà con il popolo ucraino, Montefiascone ha risposto alla grande

Articolo precedenteViterbo, muore 52 enne mentre attraversa sulle strisce pedonali
Articolo successivoCivita Castellana, prosegue la mostra delle opere sulle Donne Costituenti