Da diversi mesi, l’ASL Provinciale sta trasferendo i suoi ambulatori ed uffici dalla sede di Via Dante Alighieri presso la nuova sede nel civico ospedale, nel contesto della rivalutazione del medesimo con un notevole risparmio economico, visto che per la sede di Via Dante Alighieri, doveva pagare l’affitto; fin qui nulla da ridire.

E’ vero che il trasferimento non è stato ancora completato, ma il più è già stato fatto per cui iniziano a subentrare problemi di logistica informatica con la mancanza di ogni tipo di cartellonistica ed il problema, è già stato sottolineato da alcuni cittadini che lavorano nel campo paramedico.

Sull’incrocio con la provinciale Verentana da quale inizia Via Donatori di Sangue, che porta al civico ospedale, non esiste indicazione alcuna, ed è stata rimossa anche la famosa H simbolo della sanità in generale e pronto soccorso in modo specifico.

Un’appropriata segnaletica manca anche nei punti nevralgici della città: nei pressi della vecchia sede, lungo sia Dante Alighieri come pure sull’importante P.zzale Roma e sull’incrocio dinanzi alla scuola Golfarelli ove, dalla statale Cassia, si diparte la Verentana verso l’ospedale. Ci si augura che quanto prima chi di dovere, colmi questa lacuna.

Pietro Brigliozzi

Articolo precedenteMeteo weekend, tempo stabile con sole prevalente
Articolo successivoComune di Viterbo. Contributi integrativi canoni di locazione anno 2021, online nuovo avviso pubblico