In questi giorni, nonostante un grave inconveniente, dalla dubbia correttezza, nel quale gli organizzatori nazionali, hanno programmato la prima maratona dei Castelli Romani nello stesso giorno nel quale era già stata programmata questa Terza del Lago, le iscrizioni sono salite alle stelle; si è intorno alle mille unità; persone provenienti da tutta Italia e dall’estero, le quali sono rimaste molto soddisfatte per la positivissima esperienza già fatta nelle due precedenti maratone, quindi molto volentieri sono ritornate ed altri arriveranno in questi due giorni con le iscrizioni aperte.

Tutto è ormai pronto, Porta di Borgo fa sfogio della sua bellezza è tutte le strutture albeghiere e di ristorazione, dagli alberghi, ai B§B, dagli agriturismi agli affitacamere, sono tutti pieni di prenotazioni, non resta che attendere le ore sette di domenica prossima, ventotto aprile, per vedere partire da Porta di Borgo, in terra montefiasconese, la grande fiumana di persone che camminerà, senza antagonismo ma con il semplice scopo di fraternizzare, di essere nella natura circunlagunare, di coglierne i valori nell’assaporare l’aria fresca e salubre che essa, gratuitamente, dispensa lungo i sentieri della via Francigena e non, che saranno percorsi e fanno degna corona al bellissimo Lago di Bolsena.

Una manifestazione di primo piano e di tutto rispetto viste le persone che ha portato nel nostro paese, le quali, per almeno due giorni, saranno nella città vulsinea, lasciando anche dei buoni soldini. Un evento che significa vero turismo, che porta ricchezza e, al tempo stesso, fa conoscere, sicuramente in Italia, senza escludere l’Europa, le bellezze storico-artistiche della città di Montefiascone e gli ottimi prodotti che gli agricoltori ricavano dalla razionale e moderna coltivazione sia dei vigneti che degli oliveti. Bellezze architettoniche che sono sole ed uniche a raccontare secoli di storia, dal periodo etrusco, a quello romano, da quello romanico-gotico, a quello moderno, a quello dei nostri giorni.

La struttura tecnica-logistica della manifestazione è ormai a tutti nota; locandine informative hanno raggiunto tutti gli iscritti e vistosi cartelloni ne hanno dato e ne danno ampiamente notizia.
Presidente Lido Crescentini. Tutto pronto, ora si scaricano le tensioni psicologiche, finiscono le titubanze, l’enorme lavoro svolto diventa soddisfazione!

Ebbene si, anche se, tutto questo avverrà a manifestazione conclusa. Possiamo dire che tre terzi di problematiche ce le siamo tolte dalle spalle. Sono lieto di quanto con il mio staff e tutti i collaboratori siamo riusciti a fare tenendo conto della collaborazione dei due assessorati locali; quello alla cultura e quello allo sport. Non posso poi dimenticare di esprimere tutta la mia riconoscenza e gratitudine a tutti gli sponsor ed alle Associazioni che economicamente ci hanno aiutato. A loro i più grandi apprezzamenti e stima per la sensibilità, con la consapevolezza, che, senza il loro contributo, la manifestazione non si sarebbe potuta fare, almeno in queste dimensioni ed a questi livelli. Preferisco fermarmi qui; dopo la manifestazione potremmo dire qualcosa in più.

 

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook