Sulla via Francigena, vicino alla diramazione tra Cassia e Umbro-Casentinese, Montefiascone propone una nuova struttura recettiva forse unica nel suo genere e comunque del tutto particolare.

Su queste importantissime strade per il mondo del pellegrinaggio e dei viandanti, esistono due realtà molto importanti: la Basilica di S. Flaviano ed il primo complesso ospedaliero medievale, poco distante, a ridosso della vicina Chiesa S. Maria delle Grazie.

Il flusso dei pellegrini ed altri viandanti è notevole e tutti si fermano per una sosta nei dintorni di queste realtà di grande valore religioso, storico e culturale. Spesso si sono vedute queste persone consumare del cibo seduti sui freddi ed inospitali muretti che si trovano nei dintorni delle due strutture.

Ora, per specifico interessamento dell’assessore Angelo Merlo, con la condivisione dell’Amministrazione tutta, vi è stato un incontro con il presidente dell’AS.VO.M.-O.D.V., Tonino Fiani, con il quale si è messo a punto un progetto per la riqualificazione di tutta l’area.

Sarà prima ripulita, poi dotata di nuova illuminazione con l’apertura di opportuni varchi d’accesso anche per i meno abili, sarà completamente recintata e resa un punto di ristoro per pellegrini e viandanti.

Ci saranno panchine per riposare, tavoli ove mangiare dignitosamente, una fontanella per l’acqua potabile e servizi igienici.

La prossima settimana inizieranno i lavori con la potatura delle diverse piante che da decenni ombreggiano tutta l’area. 

Brigliozzi Pietro

Articolo precedenteAss. Medici per l’ambiente- Isde: “Un nuovo studio dimostra che la riduzione dei pesticidi non basta a proteggere i gruppi vulnerabili dall’inquinamento”
Articolo successivoGrande successo in Francia per gli sbandieratori di Santa Rosa