MONTEFIASCONE – Sua Eccellenza, il Sig. Prefetto di Viterbo, Dott. Giovanni Bruno, nella visita ufficiale, effettuata ieri, dodici dicembre, alla sede dell’AS.VO.M. in Montefiascone,nel passare in rassegna il parco macchine completamente schierato ordinatamente, sul piazzale per la circostanza, ha molto elogiato sia lo stato dei mezzi, riconosciuto di buona entità, sia gli esemplari, ritenuti abbastanza numerosi. Il Prefetto non si è risparmiato di apprezzarne anche la freschezza tecnologica, avendoli ritenuti molto ben adeguati alle esigenze dei molteplici e variegati interventi che, l’AS.VO.M. – Protezione Civile, è chiamata ad eseguire sia sul territorio comunale, sia su quello provinciale senza escludere quello regionale.

Un parco macchine altamente qualificato che si potrebbe sfruttare e valorizzare molto meglio; in questo contesto sua Eccellenza ha lanciato una nuova proposta a Lui tanto cara: trasformare l’AS.VO.M. in un corpo di Vigili del Fuoco Volontari. Realtà questa che già esiste in molte città del Nord Italia. Una proposta questa, per la quale, Egli stesso penserebbe all’espletamento di tutte le pratiche burocratiche e l’AS.VO.M. si è dichiarata pronta a questa nuova impostazione che, se, da una parte, è vero che lancia l’Associazione verso traguardi più importanti, è altrettanto vero, dall’altra, che aumenta la sicurezza dei cittadini e garantisce ancor più la sicurezza del territorio e la salvaguardia della sua flora e la fauna che tra essa vive.

Sicurezza del territorio che si va ad identificare con interventi più tempestivi, più efficienti all’insorgere di ogni tipo di calamità naturali. Interventi che potrebbero significare anche l’attuazione di maggior prevenzione nel custodire meglio strutture ed infrastrutture riguardanti anche la viabilità sia primaria che secondaria, al fine di evitare possibili allagamenti di scantinati, strade, possibili cadute di piante sulle medesime, tanto per citare alcuni compiti che potrebbero venir dati a questo distaccamento di Vigili del Fuoco Volontari. Comunque tutto ciò è in divenire, saremo più precisi quando da questi progetti si passerà ai fatti concreti che, viste le premesse non dovrebbero essere poi così lontani.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook