Oggi, è iniziata la seconda fase per i lavori finalizzati alla realizzazione dell’oasi destinata all’accoglienza di pellegrini e viandanti, con la sistemazione del terreno.

Tonino Fiani, presidente dell’associazione AS.VO.M. che realizzerà l’opera e la gestirà per i prossimi cinque anni, ha dichiarato:

“Dopo le varie pratiche burocratiche con l’Amministrazione Comunale e la Curia Vescovile, necessarie per la realizzazione dell’importante opera pubblica, alla quale con miei volontari pensavamo già da tempo, con l’attivo coinvolgimento operativo di molti di loro si è passati alla fase successiva con la potatura delle piante avendo ottenuto regolare autorizzazione dei Carabinieri Forestali; oggi siamo alla fase di pulitura del terreno grazie alla collaborazione della ditta locale Adriano Menichelli, specializzata in movimento terra, che sta lavorando con il solo rimborso delle spese vive. Nella tarda serata è prevista la conclusione dei lavori”.

La tabella di marcia dei lavoro è stata rispettata?

“Le varie fasi dei lavori vanno avanti in modo spedito nel rispetto del programma elaborato e nel rispetto delle leggi che regolano questi spazi, con la volontà di completare l’opera prima delle prossime Feste Natalizie. Lavoriamo con entusiasmo, vogliamo dotare la nostra spendita città, ricca di storia, di uno spazio accogliente per i pellegrini e i viandanti nel contesto dello sviluppo della Via Francigena e la Romea che s’incontrano nella nostra città e riteniamo questo una ricchezza di ordine storico, culturale ed economico”.    

Brigliozzi Pietro

Articolo precedenteMaury’s Com Cavi Tuscania di nuovo in campo per il recupero con Lecce
Articolo successivoAlla STAS Giuseppe Rescifina presenta il libro “La rosa di Dante. Il poeta, il fiore, la santa”