Fin dalla giornata di ieri uno strano manifesto è stato affisso sulla bacheca sul lato destro dell’ingresso della parte nuova del Civico Cimitero di Montefiascone. Un manifesto, sia per la tetra effige in bianco e nero della quale è dotato, sia nel contesto in cui è stato affisso, da tutti i cittadini visitatori del cimitero, è stato ritenuto indecoroso ed inopportuno.

Dopo un attento esame, oltre alle suddette criticità, altre diverse irregolarità sono venute alla luce; irregolarità sulle quali è stata posta tutta la dovuta attenzione anche dai competenti organi istituzionali di Montefiascone i quali hanno garantito che verranno presi i dovuti legittimi provvedimenti del caso.

Il manifesto è affisso su una plancia non adibita alla pubblicità normale ma a quella riservata e dedicata ai soli avvisi riguardanti il Cimitero e le attività che in esso si svolgono; manca di regolare autorizzazione del competente Ufficio Affissioni pubblicitarie di Montefiascone, riporta, infatti, un timbro di autorizzazione del comune di Viterbo, viene conseguentemente da pensare che qualcuno lo abbia affisso abusivamente.

I cittadini, visitatori del cimitero, sono stati inesorabili nell’esprimere le loro considerazioni ed i loro giudizi completamente negativi. Non è possibile tollerare che alle già presenti difficoltà locali per il mantenimento del decoro urbano e delle sue strutture, vi si aggiunga altri, proveniente dai comuni limitrofi, per peggiorare la situazione.

 

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook