MONTEFIASCONE – Potrebbe sembrare strano, eppure, nelle immediate vicinanze di Montefiascone, si può trovare qualche segnale stradale appeso ad una pianta di quercia e, parzialmente, reso poco visibile dalle fronde della siepe.

Il fatto è realtà e si materializza all’inizio della strada che porta alla locale isola ecologica nei pressi del secondo cancello della parte nuova del civico cimitero.

Chi installò il segnale, dalle condizioni in cui versa si deduce che il fatto risale ad alcuni anno or sono, si è ben guardato di usare la tradizionale palina per sorreggerlo e, martello e chiodi alla mano, senza troppe titubanze, ha fissato il segnale al tronco di una quercia.

La siepe, ignara dell’utile cartello che contiene, non si è fatta troppi scrupoli e, con il suo naturale e normale svilupparsi, non si è risparmiata dal nasconderlo tra di essa. Il cartello così è stagionale; quando ci sono le foglie, nel periodo primavera estate, esso è invisibile, quando non ci sono le foglie autunno inverno, esso è parzialmente visibile in quanto i nudi ramoscelli lo schermano comunque.

Ma che dice questo segnale?! il segnale è uno di quelli indicanti i limiti di velocità e, nel caso specifico, indica divieto di superare i trenta all’ora. Sorpresa! La strada, non asfaltata e cosparsa di buche, non consente il superamento dei venti orari almeno che non si vogliano creare seri danni alla propria auto. Ed allora, povero cartello tra la siepe cosa ci stai a fare?! Chi lo ha installato, forse, ce lo potrebbe spiegare.

Brigliozzi Pietro

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email