Fin dalle prime ore di questa mattinata, sabato 5 marzo, i cittadini di Montefiascone si sono recati su Piazzale Roma con i loro doni destinati al popolo Ucraino.

I cittadini hanno così dimostrato, ancora una volta, quella grande sensibilità che li ha sempre contraddisti, specialmente nei momenti difficili, di fronte a emergenze per terremoti o guerre.

Su P.le Roma vi era un grosso camion, messo a disposizione dall’AS.VO.M. con diversi suoi volontari che hanno fatto da supporto tecnico insieme ai membri dell’Associazione Libera Voce, a cui si deve questa nobile iniziativa. Ogni cittadino ha potuto agevolmente consegnare il proprio dono. Va precisato, per correttezza di cronaca, che, cittadini donatori, sensibili alle notizie diramate anche dalla Tv Per Montefiascone,  sono giunti da ogni paese del bacino del Lago e da alcuni della Valle del Tevere; in poche parole, si è mobilitato l’intero Alto Lazio.

Un flusso enorme di doni di ogni genere: dagli alimentari al vestiario, dai sanitari ai cosmetici. Gli appelli fatti in questi giorni non sono caduti nel vuoto, anzi hanno avuto una risposta oltre ogni previsione vista la quantità dell’ottimo materiale confluito, oltre ottanta quintali.

Tutti i materiali sono stati portati in uno specifico deposito ed è già in atto il loro smistamento per il definivo confezionamento e, tra domani e dopo domani, un Tir porterà tutto in Ucraina.

In base a questi dati confortanti, gli organizzatori hanno già deciso che ci sarà una seconda giornata di raccolta che verrà comunicata nei prossimi giorni.

Al nobile evento umanitario erano presenti, il Consigliere Marco Frallicciardi, la compagna Oksana Goloida insieme all’amica d’infanzia Anastasya Skrypnyk, ed il presidente dell’Associazione Libera Voce, Giovanni Turchetti.

Pietro Brigliozzi 

Articolo precedenteCivita Castellana: rubarono computer dagli uffici in un centro commerciale, identificati e denunciati
Articolo successivoViterbese-Lucchese, i giocatori convocati da Mister Punzi