Dopo Paolo Zucca, ultimo regista in gara, stasera arriva Fresi a ritirare il Premio Città di Montefiascone

Ultimo film in gara proiettato ieri sera ad Est Film Festival 2019, il regista Paolo Zucca ha portato la sua opera seconda “L’Uomo che comprò la Luna” che racconta la storia di una coppia di agenti segreti italiani che ricevono una soffiata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della Luna. “Scrissi questa sceneggiatura molti anni fa, quando ancora non avevo deciso di fare il regista. Il film ha avuto molte false partenze e per molto tempo è rimasto in un cassetto.” ha dichiarato Paolo Zucca dal palco di Est Film Festival. “L’aiuto in sceneggiatura di Geppi Cucciari e Barbara Alberti è stato fondamentale per dare quel tocco di pazzia in più, Geppi è davvero un talento nella scrittura per il cinema ed ha accettato senza remore di partecipare al progetto.” A chi dal pubblico chiede al regista di identificare il suo film in un genere preciso risponde “Mi piace mescolare toni e generi diversi passando dal comico al grottesco con grande rapidità, l’avevo già fatto con il mio primo film L’Arbitro, possiamo definirlo il Genere Zucca.” Ieri sera si è conclusa, dunque, la sezione competitiva del 2019 che ha visto sugli schermi del festival pellicole molto diverse tra loro che hanno commosso, divertito e fatto riflettere il pubblico di Piazzale Frigo.

Questa sera Est Film Festival è pronto ad accogliere il grande Stefano Fresi, che verrà premiato con l’Arco di Platino – Città di Montefiascone, un riconoscimento alla sua incredibile carriera. Scoperto da Michele Placido, nel 2005 debutta sul grande schermo con il ruolo del Secco in Romanzo Criminale e da allora ha collezionato moltissimi ruoli di successo che lo hanno portato ad essere uno degli attori più famosi nel panorama cinematografico italiano. Fresi salirà sul palco di Piazzale Frigo questa sera alla 21.30. Subito dopo l’incontro verrà proiettato l’opera prima di Augusto Fornari, “La Casa di Famiglia” che racconta la storia di Alex, i gemelli Oreste e Giacinto e Fanny, quattro fratelli cresciuti in ricchezza in una bella villa di famiglia in campagna. Non potrebbero però essere più diversi l’uno dall’altro. Per aiutare Alex, in grave difficoltà economica, decidono di ricorrere all’unica soluzione possibile: vendere la casa paterna. Nessuno di loro può tuttavia immaginare che, il giorno dopo la firma dal notaio, possa accadere l’impensabile…

La 13° edizione di Est Film Festival si concluderà domenica 28 luglio alle 21.30 con la cerimonia di premiazione, il vincitore verrà premiato con l’Arco d’Oro – Premio Creval e 1.000 euro. Ciascuno dei tre vincitori degli Archi d’Argento: Premio del Pubblico (Cantina di Montefiascone), Premio Giovani (Università degli Studi della Tuscia) e Miglior Colonna Sonora (Terme dei Papi) riceverà anche un premio di 500 euro.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero. In caso di maltempo, le proiezioni si svolgeranno al Cinema Gallery.

Scarica il programma completo qui

Maggiori info su www.estfilmfestival.it

Segui Est Film Festival sui Social: Pagina Facebook Profilo Instagram

Commenta con il tuo account Facebook