NEPI – Grande festa a Nepi per la presentazione del nuovo Festival Internazionale della Danza e delle Danze diretto da Maria Pia Liotta che vede come sempre grande protagonista Carla Fracci, la divina ballerina che è stata madrina dalla prima edizione fino alla sua scomparsa.

Vivo il suo ricordo in tutti coloro che hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione, avvenuta alla presenza delle istituzioni locali capeggiate dal sindaco Franco Vita e del maestro Beppe Menegatti, che nella seconda serata di gala nel Castello dei Borgia svelerà al pubblico in anteprima mondiale la sua nuova opera “Pesci nella rete” con protagonista Alma Manera e al pianoforte Kozeta Prifti: “Credo fermamente nei messaggi che arrivano dai poeti, che sia una bambina o Montale. I poeti sono la vitalità dell’umanità. Siamo stati fortunati perché con Alma e la pianista Kozeta abbiamo assunto il compito di portare avanti un’idea nata da Janos Plinsky uno dei più grandi poeti mai vissuti. L’idea nasce da quando mi è caduto un suo libro di versi aprendosi sulla poesia Pesci nella rete. Siamo rimasti fulminati con Alma dalla sua bellezza, lui ha descritto perfettamente ciò che avviene nell’umanità, con un testo sorprendentemente attuale. Ci hanno chiesto di iniziare lo spettacolo e lo faremo con quest’opera violenta come lo era stato l’incontro tra Maria e l’Arcangelo Gabriele. Questa è una lirica che chiarisce la storia dell’umanità di oggi. Ci siamo basati su varie reminiscenze musicali, ed inizia con la musica immortale interpretata da Alma. Questa lirica del 1942 sembra scritta ieri, siamo tornati a vivere in quel terrore perché era stato l’anno dell’ultima guerra mondiale ed è incredibile che la guerra ci sia ancora oggi”, ha dichiarato Menegatti. 

“Sono molto felice di essere parte di quest’opera – aggiunge Alma Manera – è molto forte l’affetto che mi lega alla signora Fracci e che mi lega tutt’ora al maestro. Voglio con la mia voce regalare al pubblico grandi emozioni omaggiando così questa meravigliosa artista che è presente ogni giorno nei nostri cuori”. Felicissima di questo evento in anteprima e del grande parterre di ospiti che si susseguiranno sul prestigioso palco – da Liliana  Cosi fino a Renato Zanella e i ballerini del teatro dell’Opera di Lubiana passando per Placido Domingo Jr – è la direttrice artistica Maria Pia Liotta: “Come sempre il Festival Internazionale richiede grande impegno che viene ricompensato quando si accendono le luci sul palcoscenico ed inizia lo spettacolo. Il cast è internazionale, la cosa che mi rende maggiormente orgogliosa è la rappresentazione della danza in ogni sua forma ed arte, con contaminazioni che vanno dalla musica all’interpretazione nel formato visivo con la sezione del concorso cortometraggi”.

Dopo la presentazione istituzionale nella serata del 7 luglio spazio ad una masterclass di Danza Storica con Nino Graziano Luca, che ha poi regalato al pubblico della Rocca dei Borgia uno spettacolo di danze storiche, dalle musiche di Verdi fino a quelle del Gattopardo. Ospite invece nella prima serata di gala dell’8 luglio anche l’Experience Dance Company, una delle compagnie di danza giovanili più apprezzate d’Italia sotto la direzione artistica di Matteo Addino: “Siamo felici ed onorati di essere stati invitati a prendere parte ad un grande spettacolo in onore della divina Carla Fracci”. Il coreografo riceverà anche il prestigioso premio “Lo Schiaccianoci d’Oro” per la sezione Danza in TV grazie al suo lavoro al fianco di Milly Carlucci nella trasmissione di successo “Il Cantante Mascherato” in onda su Rai 1 durante la serata di gala del 9 luglio: “Il mio lavoro al fianco di Milly è stato davvero fantastico. Siamo diventati una famiglia, ho avuto la possibilità di lavorare a delle coreografie fantastiche con delle maschere uniche”.

La seconda serata del Festival come da tradizione è anche dedicata al concorso “Visioni in movimento” in cui verranno proiettati cortometraggi con protagonista la danza. Per giudicarli quest’anno la giuria di qualità si è valsa della prestigiosa presenza di Franco Nero, una delle icone del cinema italiano ed internazionale. Per l’occasione l’artista riceverà anche “Lo Schiaccianoci d’Oro” per il suo lavoro nel mondo del cinema. La serata di gala dell’8 luglio sarà condotta da Beppe Convertini, popolare volto di Rai 1, e Roberta Beta.

Articolo precedenteToscanella e Gerolama Orsini,  Duchessa Di Castro, Parma e Piacenza
Articolo successivoUniversità degli Studi della Tuscia, porte aperte dall’11 al 22 luglio