ACQUAPENDENTE  – Erano gli oramai lontani anni ottanta, non c’era ancora il cellulare, e tanto meno lo smarthphone, ma ad oriente albeggiava un qualcosa che musicalmente parlando sembrava dovesse rivoluzionare l’ascolto della musica: il compact disc o cd . Pubblicizzato…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteVacanze: come portare in treno, nave ed aereo il nostro animale
Articolo successivoVitorchiano: aliquota Tasi in calo, immutate Tari, Imu e addizionale Irpef