La scelta dell’Amministrazione di Montefiascone di razionalizzare la pubblica illuminazione non è stato un successo. In Via Grilli, ad esempio, nella tarda serata restano illuminate solo le piante, mentre sia la sottostante sede stradale che il marciapiede risultano nel buio totale. Occorre risparmiare energia, ma questo non è razionalizzare.

Lampioni spenti, quelli accesi inefficienti, marciapiede e strada al buio; eppure la soluzione è facilissima: procedere alla potatura delle piante come da anni invocano sia gli automobilisti che i pedoni.

Un lavoro di manutenzione necessario perché la crescita dei rami sta arrecando danni alla circolazione automobilistica, specialmente a quella dei mezzi industriali e bus, i quali, per non urtare contro i rami, si spostano al centro della carreggiata, spesso superando la striscia continua di mezzadria ed occupando parte della corsia opposta al loro senso di marcia.

Brigliozzi Pietro

Articolo precedenteAcquapendente, bando agevolazioni TARI: c’è tempo fino al 30 novembre
Articolo successivoSilvia D’Oro (Consigliera di Parità della Provincia di Viterbo): “Solidarietà a tutte le donne vittime di violenza”