ONANO – ” Scrivere di cronaca sportiva diventa sempre difficile quando accadono certi avvenimenti che , fino a qualche decennio fa potevano essere non calcolati. Oggi, invece, diventano esacrabili.

La gara tra l’Onano Sport e il Farnese è finita in una deprecabile rissa. Rissa ingiustificata perché le risse non hanno mai una giustificazione .

Raggiunto da me telefonicamente il presidente Bomba, padrone di casa, si è subito scusato. Facendomi notare che il tempo di questa gara si è’ fermato a venti anni fa. Queste sconcertanti eventi si verificavano in un passato che non deve più esistere .

“Chiederò scusa per l’accaduto,a tutto il sistema calcistico iniziando dai nostri avversari. Passando per la federazione , alla associazione arbitri finendo ai ragazzini della nostra scuola calcio presenti sugli spalti.”

Questo dimostra la grande voglia di crescita di questa società che se pur giocandosi il campionato se lo vuole giocare con forma lecita e sportiva. Inoltre sempre su indicazione verbale del presidente, la società prendera’ provvedimenti con i propri tesserati, rei di aver creato il disagio.

Era importante che una società, anche se piccola, si facesse carico delle proprie responsabilità. Non giustificando ma condannando eventi negativi come questi, è segno che anche in queste categorie esiste una etica morale. Dove la correttezza passa avanti al risultato finale.

Parlare di calcio giocato e della partita non ha senso. Asseriamo solo che questo campionato per i risultati di questa settimana è sempre più vivo e non ha un padrone assoluto “.

Paolo Lanzi

Commenta con il tuo account Facebook