ONANO – Onano un comune di circa mille abitanti, situato ai confini tra Toscana e Lazio, conosciuto per aver dato i natali ad un Papa importante ,un paese legato alle proprie tradizioni, alle proprie origini, alle proprie iniziative paesane, la banda, il Santo patrono , e con la fierezza di coltivare un prodotto tipico le lenticchie. Oggi Onano vive anche una realtà nuova, una realtà sportiva, il calcio.

L’Onano calcio, colori sociali verde e blu, prima in classifica nel girone A del campionato di seconda categoria, campione di inverno, imbattuta con ventisei goal al suo attivo e solo sette subite sembra quasi una cosa impossibile, invece è tutto vero. Di solito in queste piccole realtà cittadine questi eventi si verificano quando arriva il ricco della situazione che, con mezzi economici propri, vuole divertirsi e allestisce una squadra facendola durare finché dura il suo divertimento. Il successo dell’Onano calcio è tutto il contrario, tutto quello conquistato fino ad oggi è frutto della programmazione e del buon lavoro, questo fa rendere il sapore del successo più gustoso, naturalmente il merito va al direttivo di una società che si impegna costantemente e giornalmente per la buona riuscita dell’attività sportiva. Oggi sullo scranno del presidente siede Luigi Bomba, napoletano di origine, imprenditore a trecentosessanta gradi che, in accordo con la società è arrivato a dare regole comportamentali ai ragazzi e queste regole comportamentali stanno dando frutti importanti.

Di norma società sportive di questa dimensione vengono gestite da pochi elementi appassionati, che decidono e amministrano a loro piacere,L’Onano calcio non può essere definita tale, la società è degli onanesi e il direttivo societario li rappresenta, l’Onano calcio e’ la passione di tutti i cittadini, la squadra è seguitissima e la gente accorre numerosa alle partite circa un terzo della popolazione è sempre presente alle gare.Importante in questi anni è stato il lavoro tecnico tattico del Mister, Andrea Colonnelli ex calciatore di buon livello è sicuramente un allenatore di qualità superiore ed è proprio per questo che è riuscito ha costruire una squadra forte e coesa.La rosa è ben assortita ed annovera tra le sue fila , anche ragazzi che hanno militato in categorie superiori ,il bacino di utenza di tanti ragazzi è la cittadina di Acquapendente ,molti sono i ragazzi che hanno militato nella Vigor. Portieri (Tiberi , Bronzo, Patisso); difensori (Barzi, Bedini, Biagini, Fabbri, Cannucciari, Orsini, Burchielli); centrocampisti (Galli, Costa, Lanzi, Del Segato, Mancini L.) ; attaccanti (Ronca, Cherubini, Ceppari, Mancini I, Pelosi) Questa la rosa completa, da portare a conoscenza il grado di lavoro sociale che la stessa società con a capo il primo cittadino sta facendo infatti in questa rosa vanno aggiunti anche ragazzi di colore alloggiati nei centri di ricovero locali.

In questa stagione i dirigenti hanno inoltre costituito una scuola calcio dove i ragazzini del paese partecipano per un approccio sociale e ludico. Senza secondi fini, senza un guadagno personale queste sono piccole opere meritorie che devono gratificare un piccolo centro come Onano.

Commenta con il tuo account Facebook