ORTE – “Nella giornata di giovedì 4 Maggio molti cittadini di Orte sono rimasti senza acqua nelle case dalle ore 8.00 alle ore 21.00 circa.

Riteniamo inaccettabile lasciare per più di 12 ore i rubinetti a secco in interi quartieri, con disagi per centinaia di famiglie, migliaia di persone, a causa di un intervento di manutenzione programmato.

Ferma restando la necessità di intervento tecnico sull’acquedotto, che nessuno discute e che anzi riteniamo pertinente, l’amministrazione aveva l’obbligo di predisporre un servizio di emergenza attraverso l’impiego di autobotti nelle zone interessate dall’interruzione dell’erogazione di acqua potabile.

Ridurre al minimo i disagi della cittadinanza rispetto alla mancanza di un bene di prima necessità come l’acqua, soprattutto per un periodo temporale così prolungato, era un dovere dei nostri amministratori.

Anche in questa circostanza traspare l’approssimazione con cui la Giunta Giuliani gestisce la cosa pubblica, ancora una volta.

Ci auguriamo che i nostri rilievi possano indurre la maggioranza ad adottare, in futuro, un metodo di gestione diverso in situazioni analoghe. I cittadini meritano rispetto, sempre”.

Partito Democratico – Orte

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email