VITERBO – “Gli ispettori ordinari ed i militari del NIL dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Viterbo, nell’ambito delle proprie attività di vigilanza, coadiuvati dai Carabinieri della locale Stazione, hanno effettuato in data 6 settembre 2017 un’accurata attività di ispezione e controllo presso due ditte con sede in Orte: in una delle due ditte sono stati trovati 3 lavoratori “in nero” su quattro (pari al 75% dei lavoratori presenti), mentre nell’altra, legalmente rappresentata da un cittadino cinese, si è rilevata la presenza di ben 11 lavoratori “in nero” pari al 100% dei lavoratori presenti nei locali ispezionati al momento dell’accesso.

Gli accertamenti suddetti hanno portato, quindi, all’adozione di due provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale ex art. 14, co. 1 del Dlgs 81/2008, come modificato dall’art. 11 del Dlgs 106/2009, nonché di sanzioni pecuniarie per complessivi €40.000,00 circa”.

Il Capo dell’ispettorato del Lavoro
Dott.ssa Elda Gente Magnani

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email