I Volontari del Gruppo Assistenza Beneficenza e Carità di Orte, continuano ad operare nella capillare distribuzione di generi alimentari.
Solo nella prima settimana di Giugno, superando ogni difficoltà, sono riusciti a raccogliere, confezionare e distribuire prodotti di prima necessità a trenta famiglie indigenti del territorio. La richiesta di aiuto, in progressivo aumento, obbliga davvero tutti ad un maggiore sforzo, per far fronte a ogni emergenza.

È grazie alla generosità di molti benefattori ed estimatori della Delegazione di Viterbo-Rieti, che si sono potute realizzare varie iniziative di carattere caritativo e assistenziale.

Dallo scorso marzo, cioè dall’inizio della pandemia, il Gruppo, con regolare cadenza settimanale, ha tenuto aperte le porte della sede di Orte-Scalo per l’opera di soccorso. “Da una crisi si esce o migliori o peggiori, dobbiamo scegliere. E la solidarietà è una strada per uscire dalla crisi migliori” (Papa Francesco – Udienza del 2/9/2020). Tutti i Volontari A.B.C. di Orte, senza alcuna esitazione, hanno scelto di uscire migliori dalla grave situazione di emergenza.

Articolo precedenteViterbo. Iscrizione servizio trasporto scolastico, ancora tempo per la presentazione delle domande
Articolo successivoCastiglione in Teverina festeggia tre centenarie in poco più di due mesi