ORTE – “Il 2 maggio, all’Istituto Omnicomprensivo di Orte, gli alunni delle classi terze medie e delle quinte superiori hanno incontrato Aladino Lombardi – Segretario generale ANFIM (Associazione Nazionale Famiglie Italiane Martiri caduti per la libertà della Patria) – per ricordare il Martire ortano Tito Bernardini, trucidato nell’eccidio avvenuto da parte dei nazifascisti il 24 marzo 1944 alle Fosse Ardeatine.

L’iniziativa è stata organizzata – in collaborazione tra la suddetta scuola e le locali sezioni dell’ANPI e dell’AUSER – all’interno di un comune progetto di cittadinanza attiva dal nome “La memoria: un ponte tra generazioni “, che ha lo scopo di trasmettere ai giovani il ricordo del passato e rafforzare i valori della libertà, della giustizia e della democrazia .

Protagonisti dell’incontro sono stati gli studenti e Aladino Lombardi: la rappresentanza del Consiglio comunale degli studenti (classe terza media) ha introdotto i lavori presentando l’ospite, l’argomento e i promotori dell’iniziativa. Aladino Lombardi, prima di iniziare il suo intervento, si è congratulato con gli studenti per la loro importante “esperienza” di cittadinanza attiva che stanno esercitando nella scuola e che sarà certamente utile alla loro futura formazione di cittadini attivi e consapevoli.

Lombardi ha raccontato ai presenti la tragica e disumana violenza perpetrata dai nazisti di Kappler su 335 inermi e innocenti italiani alle Fosse Ardeatine, mentre sullo sfondo scorrevano le immagini di questa pagina nefasta della storia del nostro Paese. Nel silenzio attonito degli alunni, Lombardi ha ricordato il Martire ortano delle Fosse Ardeatine cui il 28 ottobre 2016 è stata intitolata una piazza a Orte, nella zona dei campi sportivi, con grande impegno della locale sezione dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. L’incontro si è concluso con uno scambio reciproco di ringraziamenti e doni nel segno di una solidale commozione”.

Sezione ANPI di Orte

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email