ORTE “L’opposizione, con pretesti, si sottrae al contraddittorio sulla discussione del rendiconto del bilancio del 2017 e scappa con la coda tra le gambe.

Questi cuor di leoni, che avevano la pretesa di amministrare la nostra città, non avendo argomenti per contrastare i risultati di questa amministrazione hanno preferito abbandonare l’aula piuttosto che confrontarsi democraticamente nell’interesse dei cittadini.

Non hanno però tralasciato di rilasciare interviste davanti alle telecamere: fortissimi quando si tratta di lagnarsi nell’aula vuota, senza la controparte, timorosi quando si tratta di affrontare con l’Amministrazione i temi che interessano la nostra città.

Nello specifico, intendiamo precisare che tra l’altro nemmeno sostengono la verità:

– il termine per la convocazione del Consiglio Comunale in seduta ordinaria è di 5 giorni e non di 10
– nessun organismo ha diffidato l’Amministrazione Comunale ad approvare il bilancio entro il 30 aprile (nel passato le loro amministrazioni hanno fatto ben di peggio!).

Cari cittadini, il bilancio del 2017 è stato il primo vero bilancio di questa Amministrazione, nel quale sono stati programmati ed attuati interventi del nostro programma, tra cui:

– il rilancio del territorio attraverso la convenzione con la Facoltà di ingegneria de La Sapienza per creare opportunità di impresa ed occupazionale;
– il rilancio turistico e culturale del territorio, con manifestazioni di grandissima importanza, una fra tutte, il Festival Alberini;
– lo studio per l’appalto per un nuovo sistema di raccolta differenziata che premia i virtuosi e penalizza i maleducati;
– gli interventi di riqualificazione del verde pubblico e dell’arredo urbano;
– il nuovo piano di viabilità comunale;
– la realizzazione di nuovi affidamenti del canile, del cimitero, del centro H;
– la realizzazione del percorso ciclo-pedonabile con l’adesione al Contratto di Fiume;
– la nuova gestione della pubblica illuminazione che darà maggiore luminosità ai quartieri della nostra città, rendendoli più sicuri e più belli
– l’efficientamento energetico degli istituti scolastici, senza considerare i finanziamenti ottenuti per il risanamento della rupe, il restauro dell’Alberini.

Crediamo di aver posto le basi per nuove progettazioni e nuovi investimenti per il rispetto del nostro programma nell’interesse della città e per il miglioramento delle condizioni di vita dei nostri cittadini. Mentre gli altri fuggono, noi andiamo avanti”.

Amministrazione Comune di Orte
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email