ORTE – “Si è svolta mercoledì pomeriggio ad Orte l’iniziativa pubblica a sostegno del SI al referendum del 4 Dicembre, alla presenza del Ministro della Giustizia Andrea ORLANDO e del Deputato Alessandro MAZZOLI. La manifestazione è stata introdotta dal Segretario del PD di Orte Angelo ZEPPA e dal Consigliere Comunale Antonella CLAUDIANI.

La presenza di un Ministro della Repubblica ad Orte costituisce un fatto importante, non succedeva da anni.

Per questo vogliamo ringraziare il Segretario Provinciale del PD Andrea EGIDI ed il Deputato Alessandro MAZZOLI che hanno scelto di costruire l’iniziativa nella nostra città, confermando l’attenzione già dimostrata verso i nostri territori. Grazie anche a chi ha lavorato per la riuscita dell’evento.

La risposta dei cittadini, in termini di presenze, è stata significativa.

Questo è il terzo appuntamento che il Partito Democratico di Orte organizza per discutere della Riforma Costituzionale.

Non una scelta casuale quella di spingere così nettamente sulla discussione pubblica. Siamo infatti convinti che la partita in questo referendum si giochi sull’informazione.

Spiegare con chiarezza i contenuti della Riforma significa affermarne i suoi buoni propositi. Una comprensione piena delle modifiche costituzionali è il modo migliore per sostenere le ragioni del SI.

Questo referendum costituisce uno spartiacque. C’è la possibilità di scegliere tra un paese con istituzioni più moderne, con meno poltrone e privilegi, più dinamico ed un altro che conosciamo bene, lento, con istituzioni macchinose e non più al passo con i tempi.

Perché se oggi arriva una domanda, una richiesta, una necessità e la risposta siamo in grado di darla tra qualche anno è del tutto evidente che il sistema non funziona, non è competitivo. Avere una democrazia efficiente è interesse di tutti, senza distinzione di colore politico.

Noi dobbiamo essere in grado di far capire alle persone che votare SI a questo referendum costituisce un punto di svolta importante. E dobbiamo farlo parlando di contenuti perché di argomenti ce ne sono a sufficienza.

Con la vittoria del SI avremo a disposizione un sistema istituzionale moderno che potrà occuparsi con ancora maggior decisione dei problemi che affliggono l’Italia. Occorre infatti rafforzare gli interventi verso chi oggi non ce la fa, verso gli ultimi. Perché chi rimane indietro si affida alla paura, chi viene schiacciato perde ogni fiducia e si affida ai populismi.

La sfida è tra la speranza e la paura, tra chi vuole cambiare e chi invece si preoccupa di “conservare”.

Ringraziamo le tante persone intervenute ed il Ministro Andrea ORLANDO per aver dato vita ad una discussione di qualità”.

Partito Democratico – ORTE

Commenta con il tuo account Facebook