La partita a scacchi iniziata da più di un anno, che ha visto contrapporsi l’amministrazione comunale di Orte ai piccioni, ha preso una nuova strada.

Il comune di Orte ha deciso – prosegue il Partito Democratico Orte –  di tentare lo “scacco matto”, dopo avere investito ben 18.000€, tra quelli già spesi e quelli impegnati, per sconfiggere i tanto odiati volatili.

Quando anche la contraerea, affidata ai falchi, si è arresa, ecco arrivare la svolta improvvisa.

Sembra infatti che, grazie ad un studio minuzioso del nemico e l’ausilio delle più sofisticate tecnologie, la mossa finale sia stata partorita: l’utilizzo del piombo e dello schioppo.

A rispondere a questa ultima mossa è intervenuta anche la Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli), la quale si è mostrata pronta a suggerire all’amministrazione metodi efficaci e allo stesso tempo non cruenti.

Ad oggi non ci è dato sapere se Giuliani e compagnia si libereranno dei piccioni, sappiamo però di voler fortemente liberarci noi da questa amministrazione di dilettanti allo sbaraglio.