VITORCHIANO – Di seguito una nota della maggioranza consiliare del Comune di Vitorchiano in merito al consiglio comunale sulla sicurezza che si è svolto il 17 gennaio: “Si è svolto sabato 17 gennaio a Vitorchiano il consiglio comunale aperto dedicato al tema della sicurezza, convocato dopo i furti avvenuti sul territorio. La massima assise ha preso il via con l’intervento del maggiore Raffaele Gesmundo, del comando provinciale dei Carabinieri di Viterbo, che ha illustrato lo stato delle cose e la tipologia degli illeciti accertati (dal 29 novembre 12 furti e 4 tentativi denunciati) e ha rassicurato tutta la cittadinanza su una forte e prolungata presenza sul territorio dei Carabinieri e delle altre forze dell’ordine.

 

Dopo aver ricordato i contatti sempre costanti, in particolare da inizio dicembre, tra amministrazione e forze dell’ordine – uniche titolate al ruolo di contrasto alla delinquenza – i cittadini intervenuti, i consiglieri di minoranza e il sindaco Ni cola Olivieri, a nome della maggioranza, hanno discusso a lungo sulle attività deterrenti che un’amministrazione comunale può e deve mettere in piedi nel breve e nel medio periodo (alcune di queste attività, peraltro, già messe in campo).

 

Queste nello specifico le misure di cui si è parlato, discutendo anche sulla loro reale praticabilità.

 

1) Riattivazione delle attuali telecamere. Il sindaco ha confermato l’avvenuto completamento dell’iter burocratico-amministrativo: le telecamere saranno quindi riattivate nei prossimi giorni.
2) Ammodernamento del sistema di videocontrollo. Olivieri ha confermato incontri con aziende specializzate sin dal mese di settembre per la realizzazione di un impianto centralizzato e ad alta definizione.
3) Intensificazione della manutenzione ordinaria della pubblica illuminazione. Da mesi è stato dato mandato all’azienda manutentrice di effettuare un controllo puntuale della rete: nel contempo, tra fine novembre e metà dicembre, sono stati anche realizzati nuovi punti luce in quelle vie che ne erano sprovviste (garantita peraltro una rapida sostituzione dei punti luce che in futuro si fulmineranno).
4) Costituzione di una commissione sicurezza. Sarà formata da maggioranza, minoranza e rappresentanti dei cittadini: sia il sindaco sia il presidente del consiglio hanno giudicato positivamente la proposta che sarà a breve valutata.

 

Non possiamo non sottolineare tuttavia l’inaccettabile atteggiamento di alcuni tra gli intervenuti che, con l’intento di trarre consenso elettorale da un problema di tal genere, già stanno raccontando e manipolando i fatti e i contenuti del consiglio comunale con troppi elementi di fantasia, omettendo invece parti importanti. Le risposte date dal sindaco e la veridicità di quanto affermato potrà essere da tutti facilmente riscontrata guardando i video integrali eseguiti in duplice copia durante il consiglio. C’è chi, per il solo gusto di dire no, nega persino di aver ricevuto risposte: paradossale in tal senso l’intervento del presidente del comitato Rinnovamento Salotti che, privo di proposte serie e alternative, fa sue quelle che solo pochi istanti prima avevano suggerito altri consiglieri o cittadini presenti. Una mistificazione della realtà pari solo a quello del nuovo alleato politico di Rinnovamento, quel consiglie re Baglioni che, quando parla di errori del passato, omette sempre di citare il suo nuovo alleato ed ex sindaco Ciancolini, colui cioè che di fatto rappresenta l’anima del nuovo movimento (che tutto rappresenta fuorché il rinnovamento). Un esempio su tutti: il sistema di videosorveglianza voluto nel 2009 da Ciancolini era nato già vecchio e mai dotato del contratto di manutenzione. Forse Rinnovamento e il suo presidente dovrebbero essere informati prima di parlare”.

Commenta con il tuo account Facebook