BOLSENA – “Non paga di aver aumentato il costo mensa l’Amministrazione Equitani ha pure la faccia tosta di scrivere alle famiglie degli alunni delle scuole praticando, come al solito, un vergognoso scaricabarile!

 

Sembra, infatti, che il Sindaco ancora una volta non sia in gardo di assumersi le proprie responsabilità, cercando, ma non riuscendo, di giustificare un provvedimento incredibile come quello dell’aumento dei buoni mensa.
Addirittura nella lettera inviata ai genitori degli alunni si giunge a sostenere che la colpa di ciò sia implicitamente dell’Istituzione Scolastica che ha deciso di optare per la settimana corta, scordandosi come la decisione riguardante il sabato libero sia stata presa ai sensi di legge dagli organi competenti della scuola e che, peraltro, risulta particolarmente apprezzata dalle famiglie.

 

La vicenda della mensa è comunque uno solo dei tanti esempi della gestione inconcludente che sembra caratterizzare questo mandato amministrativo! Da settimane, infatti, i cittadini di alcune zone del paese (Via Pigafetta, Viale Colombo) sono costretti a subire forti disagi per la mancanza di acqua. Solo dopo numerose proteste il Comune si è attivato per risolvere quello che alla fine si è dimostrato un problema di poco conto.

 

Da ultimo chiediamo ancora una volta all’Amministrazione se, ai sensi di legge, siano stati presi i necessari provvedimenti dopo l’intervento dei NAS presso una struttura del Sindaco o se invece, in un continuo conflitto di interessi, gli uffici comunali siano rimasti ancora inerti di fronte a provvedimenti che devono essere emanati di ufficio”.

 

Il Circolo del Partito Democratico di Bolsena

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email