VETRALLA – “Il Coordinamento della Lista Civica “Progetto Vetralla” insieme al proprio consigliere comunale Giovanni Gidari ha esaminato il piano di dimensionamento scolastico, che dovrà essere operativo per l’anno 2018-2019, in discussione in questi giorni presso l’amministrazione provinciale di Viterbo insieme ai comuni della provincia.

Il piano, secondo le linee guida della Regione Lazio, dovrebbe organizzare l’erogazione del servizio scolastico in modo da garantire un’offerta formativa più funzionale sul territorio regionale e assicurare nel tempo continuità e stabilità dell’organizzazione della rete scolastica.

Le proposte attualmente in discussione dalla Provincia e dai comuni risultano fortemente penalizzanti per il territorio di Vetralla.

Viene data per persa la presidenza dell’Istituto Superiore “P. Canonica” che verrebbe assorbito dall’Istituto Alberghiero di Caprarola.

Lo stesso atteggiamento rinunciatario è stato mantenuto per quanto riguarda lo smembramento dell’Istituto Comprensivo “Piazza Marconi” a cui verrebbe attaccata un’unica classe della scuola media di Monte Romano.

Tale soluzione non garantirebbe la continuità tra la scuola dell’infanzia, primaria e media nel lungo periodo con una ripercussione negativa per i nostri cittadini.

In questo modo l’Amministrazione comunale di Vetralla se non interviene incisivamente perde nuovamente un’altra occasione di sviluppo per il nostro territorio anche con conseguenti ricadute professionali negative a medio e lungo termine.

Il piano di dimensionamento dovrebbe dare stabilità nel tempo alle Istituzioni scolastiche, ridurre i disagi per gli alunni e facilitare un’offerta formativa che non sia il risultato di accorpamenti numerici privi di qualsiasi significato e a corto respiro.

Il risultato, almeno per il momento, è che mentre alcuni comuni minori hanno visto accolte le proprie richieste a scapito delle scuole vetrallesi, il comune di Vetralla rischia di essere condannato all’insignificanza non solo per la totale assenza di proposte da parte della maggioranza del sindaco Coppari, ma anche per la poltrona occupata dall’Assessore Postiglioni all’Amministrazione della Provincia.

E’ anche molto grave che questa maggioranza, oltre a dimostrare incapacità a svolgere un’azione propositiva, ha ignorato le proposte dei Consigli di Istituto tendenti a garantire stabilità nel tempo rafforzando la continuità educativa tra i tre ordini di scuola (infanzia, primaria e media).

Ancora una volta le tante sbandierate novità vaneggiate e i cambiamenti promessi in campagna elettorale dalla maggioranza del sindaco Coppari sono miseramente naufragati in un mare di incompetenza e di insignificanza politica”.

Coordinamento Lista Civica “Progetto Vetralla”

Commenta con il tuo account Facebook