BLERA – “Quando si sente parlare Zingaretti dei suoi presunti strabilianti risultati nella gestione dell’azienda Cotral sembra davvero lui si riferisca ad una azienda diversa da quella che noi conosciamo. Prendiamo per esempio l’impianto Cotral di Blera. E’ una vergogna assoluta a cielo aperto, fatta di bus che affondano le loro ruote in un grande piazzale sterrato e fangoso senza alcuna recinzione di sicurezza. Senza un adeguato ufficio, senza un adeguato riscaldamento e bagni per le autiste donne. In questo contesto dovrebbero riposare gli autisti durante i lunghi turni spezzati voluti da Zingaretti. Questo Cotral di cartapesta, signor Zingaretti, se lo può anche tenere, lei e la presidente Colaceci. Noi non lo vogliamo”.

Cannone Ivano
Segretario Cambia – Menti M410/Cotral

Commenta con il tuo account Facebook