Si concretizzano i programmi della Legge di Bilancio del 2019; nello specifico, è stato appena emanato il decreto attuativo che attribuisce ai Comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti i contributi per la realizzazione e la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.
Parlando di numeri, si tratta dello stanziamento di un contributo di 40mila euro per i comuni fino a 2 mila abitanti, di 50mila euro per quelli fino a 5mila abitanti, di 70mila euro per i comuni fino a 10mila abitanti e di 100mila euro per quelli fino a 20mila abitanti.
In tutti i comuni della Provincia di Viterbo, con l’eccezione del capoluogo, arriveranno 3 milioni e 210 mila euro, che si aggiungono a quelli stanziati dal Ministero delle Infrastrutture col “Fondo per la Progettazione degli Enti locali”: altri 381milaeuro a disposizione dell’Ente Provincia per il finanziamento dei progetti per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, con priorità alle scuole.
Le risorse relative ai piccoli comuni verrano erogate per il 50% all’avvio dei lavori e per il restante 50% dopo l’invio del certificato di collaudo: un meccanismo di controllo che permetterà di garantire la regolarità degli interventi per la riqualificazione urbana.
Il comune beneficiario del contributo è obbligato ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2019, pena la revoca dei fondi. 
Alla luce di questa precisazione, Gabriele Lorenzoni (M5S) rivolge un appello ai Sindaci: Datevi da fare! Non avete tempo perché troppo impegnati per le elezioni amministrative ed europee? La campagna elettorale fatela migliorando veramente la qualità della vita dei vostri cittadini. Agli elettori e ai gruppi consiliari di opposizione, mi raccomando: fiato sul collo!
Commenta con il tuo account Facebook