ACQUAPENDENTE – Lista civica di minoranza e maggioranza di centro sinistra si confrontano in Consiglio Comunale su tematiche inerenti Museo Naturalistico del Fiore e Museo della Città. “La nostra proposta”, sottolinea il Consigliere di minoranza Aldo Bedini “è quella di unificare la direzione dei Musei anche con proposte di richieste di revisione della normativa regionale”.

 

“Il Dottor Gianluca Forti”, sottolinea l’Assessore Anna Belardi, “è già coordinatore dei Musei, ma le competenze per il Museo della Città previste nelle normative sono diverse da quelle possedute dallo stesso e che per rimanere nel circuito del Sistema Regionale dei musei ed attingere a finanziamenti occorre avere in carico un Direttore con laurea specifica”. “Ritengo anomalo”, replica il Consigliere Bedini, “che possa esservi un Direttore non retribuito e che può essere stato motivo di procedere alla formazione ed acquisizione curriculum per poi trasformare l’assunzione in retribuita”. In realtà stiamo valutando”, sottolinea il Sindaco Alberto Bambini, “ipotesi alternative di Direzione anche attraverso la richiesta di modifica delle finalità museali (ceramica eccetera)”.

 

Con sette voti contrari e quattro favorevoli viene bocciata la mozione della lista civica di minoranza sulla unificazione della Direzione nella persona del Dottor Gianluca Forti con richiesta alla Regione Lazio di modifica normativa. Approvata all’unanimità quella della maggioranza di centrosinistra per richiesta di modifica della struttura museale in museo esteso alla ceramica medievale con allargamento nei titoli di servizi per la direzione anche ad archeologica.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email