ACQUAPENDENTE – A pochi giorni dalla bocciatura da parte del Consiglio Comunale di un ordine del giorno su impianti di produzione energia elettrica e serre fotovoltaiche in Località “Palazzetta”, il Consigliere della lista civica di minoranza Aldo Bedini rende nota una nuova nota informativa : “Pur non avendo profili penali”, sottolinea, “l’operazione non appare cristallina.

 

Si prevedeva un programma sociale di coltivazione, ma in realtà si è trattato di una operazione solo speculativa. Occorre verificare le procedure come dichiarato dal Sindaco in Commissione, se sia posto in essere una operazione di aggiramento delle autorizzazioni per maggiore gettito del contributo energia. Lo stesso Ministero delle Politiche Agricole nel 2012 si è espresso di concerto con quelle dello sviluppo economico nei termini che certe operazioni speculative siano in contrasto con le finalità delle coltivazioni agricole. Realizzare un fotovoltaico su serre permetteva, infatti, di ottenere maggiore incentivo e si potevano aggirare molti nulla osta ed autorizzazioni.

 

Ciò ha dato origine ad uno specifico fenomeno speculativo. Inoltre la mancata coltivazione delle serre ed il conseguente mancato consumo di energia elettrica, che doveva essere fornita gratuitamente al concedente dal concessionario per i prossimi 20 anni, (articolo 9 lettera a) della concessione Rep N° 44/2010), viene e costituire un indebito arricchimento. Il nostro documento, bocciato dalla maggioranza di centro-sinistra, impegnava la Giunta ad inviare la documentazione al Ministero competente per fare chiarezza, tenuto conto che non si è concretizzata la realizzazione delle serre. Infine ritengo opportuno far notare ai cittadini l’attuale presenza di un contenzioso aperto con l’Agenzia delle Entrate. Sarà nostra cura proprio in conseguenza alla bocciatura proposta, provvedere direttamente ritenendo utile interessare anche l’Agenzia delle Entrate di Forlì che ha aperto un procedimento per il quale il Comune ha dato incarico di difesa a ben tre studi associati”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email