ACQUAPENDENTE – I consiglieri della lista civica di minoranza Aldo Bedini, Sergio Iacoponi, Alessandro Brenci, Franco Ferri, rendono nota Venerdì mattina una breve nota informativa in merito all’Ospedale di Acquapendente: “Sono oramai trascorsi tre mesi”, sottolineano, “dalla visita del Presidente regionale Nicola Zingaretti ed i risultati ottenuti sono i seguenti: 1) Il Presidente della Regione Lazio consiglia ai cittadini di recarsi a curare ad Orvieto; 2) Il massimo rappresentante Ausl Macchitella sottolinea che bisogna accelerare l’attivazione della Casa della Salute. L’Ospedale può attendere anche perché Orvieto è vicino; 3) Il Sindaco di Acquapendente Alberto Bambini non si accorge che la soluzione di Orvieto è una trappola antieconomica e pericolosa contro l’Ospedale di zona disagiata. Noi ci muoviamo e facciamo fatti. Come l’inoltro esposto-denuncia alla Procura della Repubblica di Viterbo. Ma soprattutto, come cittadini, pretendiamo maggiore rispetto e porremmo in atto una massiccia mobilitazione di tutto il comprensorio. Per evitare di vederci tutti lungo la direttiva Orvieto-Terni”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email