ACQUAPENDENTE – Il Consiglio Comunale di Acquapendente rinvia l’adozione piano di gestione assestamento forestale della Riserva Naturale Monte Rufeno. Lo stesso verrà ripresentato nella sessione prevista per Venerdì 26 Giugno a partire dalle ore 18.00.

 

Spetta al Direttore della Riserva Naturale Monte Rufeno Dottor Massimo Bedini illustrarne i contenuti: “E’ il quarto adottato a partire dal 1959. Si è resa necessaria una approvazione rapida in relazione ai tempi stabiliti dalla Regione Lazio per rendicontare la spesa del Psr – Lazio misura 233 e quindi vi è stata una minore forma partecipativa. Il piano è articolato in fasi e tratta degli aspetti demografici del territorio, di quelli ambientali anche climatici, della fauna e della flora e della trasformazione forestale oltre che degli spetti ricreativi”.

 

“Approvo il contenuto del piano”, sottolinea l’Assessore all’Ambiente Claudio Speroni “e le sue finalità naturalistiche della gestione forestale. Le opportunità di lavoro, la visione complessiva morbida nell’attuazione e delle sue compatibilità ambientali”. “Non è stata possibile una lettura”, sottolinea il consigliere della lista civica di minoranza Aldo Bedini, “ed una comprensione puntuale del piano per i tempi ristretti di deposito ed il mancato passaggio in Commissione, tenuto conto che lo stesso proprio e la sua approvazione da parte del Consiglio supera per stretti confini tecnici e quindi si chiede un rinvio in linea con i tempi di adozione (Martedì 30 Giugno). Il Sindaco accoglie l’istanza e l’assise all’unanimità vota il rinvio.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email