ACQUAPENDENTE – Risposta puntuale, precisa e concreta da parte del Comune di Acquapendente alle richieste di soggetti svantaggiati e di giovani inoccupati.

In questi giorni è stata infatti resa nota l’assegnazione delle sette borse di lavoro della durata di sei mesi con un impiego settimanale di 20 ore (compenso mensile € 500). Per quanto riguarda il settore manutenzione e decoro urbano i candidati per lo svolgimento mansioni sono Stefano Nardini, Angelo Gubbiotto, Marco Vitali e Ronca Adriano. Per quanto riguarda Ufficio cultura e Bilioteca Comunale Francesco Martello. Per quanto riguarda Ufficio Servizi Sociali e Pubblica Istruzione Manuela Carletti. Per quanto riguarda Ufficio Tecnico Comunale ed Anagrafe Mariano Lupi e Claudia Giulianelli. Ed infine, per Sportello Europa ed Ufficio Turistico, Michelangelo Poponi.

“Con l’assegnazione di queste 7 borse lavoro”, sottolinea in una nota informativa il Comune di Acquapendente, “si realizza il riferimento della Legge 196/97 e quello dei Decreti Legislativi 297/2002 e 280/1997 titolo II, articolo 5 ed alla Legge 328/2000, che prevede risorse in grado di permettere al soggetto beneficiario di realizzare un percorso, atto a favorire l’autostima e l’apprendimento di nuove specifiche competenze lavorative, oltre che un relativa autonomia personale ed economica”.