REGIONERiccardo Valentini (foto) all’Università Bocconi per parlare di agricoltura biodinamica. Il Vice capogruppo del Partito Democratico al Consiglio regionale del Lazio è intervenuto ieri al convegno internazionale organizzato dall’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica: “Oltre Expo: alleanze per nutrire il pianeta”, in corso a Milano fino al 22 febbraio.

 

“Oltre 4.500 aziende in tutta Italia – ha detto Valentini, intervenuto in veste di Premio Nobel – che esportano in Giappone, USA e Scandinavia e che propongono una pratica colturale che azzera l’uso di sostanze chimiche nei campi e nei cibi, aumenta la tenuta e la fertilità dei suoli e rappresenta un volano per il rilancio economico dell’economia italiana”. Assieme a Riccardo Valentini, hanno preso parte agli incontri il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, Carlo Petrini, presidente Slow Food, Roberto Moncalvo, presidente Coldiretti, Mario Monti, presidente della Fondazione Bocconi, Andrea Carandini, presidente Fondo Ambiente Italiano, Claudia Sorlini, presidente del Comitato scientifico Expo 2015, e Salvatore Veca, presidente onorario Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Il convegno, articolato in tre giorni di relazioni e di studio, si è rivolto al mondo accademico, economico, rurale, alla società civile e soprattutto ai giovani, nella convinzione che da questo ambito, potranno arrivare positive ricadute occupazionali ed economiche.

 

“Non solo – prosegue Valentini – ma i campi biodinamici sono una vera e propria ‘infrastruttura leggera’ contro il dissesto, perché resistenti all’erosione e al rischio desertificazione fino al 60%, così come reagiscono meglio ai mutamenti climatici, tutelando la biodiversità e consumando meno risorse idriche. Un modo nuovo per coltivare la terra in armonia con l’ambiente”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email