Albero Vetralla

«Anche questa volta è andata bene, – commenta Roberto Tomassini, Fratelli D’Italia Vetralla – abbiamo più volte incalzato l’amministrazione su questo argomento ma la situazione evidentemente non migliora ed i rischi sono sempre gli stessi.

Abbiamo più volte richiesto una attenta valutazione statica  sulle piante del territorio comunale, senza  mai ricevere risposta, tutto ciò a partire della famosa relazione tecnica sul l’albero caduto questa estate alla Villa Comunale;

tutto è stato silenziato ma i problemi restano. Ci siamo sentiti dire che la principale preoccupazione è la sicurezza dei cittadini, ma i fatti dicono il contrario e non può più essere un caso; nonostante tutte le segnalazioni e gli avvertimenti dobbiamo assistere a tragedie sfiorate, tre in pochi mesi.

Per questi motivi chiediamo che le verifiche fatte vengano rese disponibili e si faccia un vero e serio piano di sostituzione degli alberi, quali pini, abeti e cedri, notoriamente più deboli, che insistono nelle aree urbane. 

È necessario intervenire seriamente, basta con le parole e con gli insulti verso chi vuole chiarezza e chiede sicurezza. 

Nel luogo dello schianto c’è un ufficio postale, una chiesa, una scuola media e una materna (oggi chiuse), proprio nel centro di Cura; nello stesso posto, lo scorso anno era stato chiesto dai genitori dei bambini l’Intervento del Prefetto per il medesimo problema, e sono stati accusati di essere stati strumentalizzati politicamente, oltre ad una serie di giustificazioni assurde. Adesso che cosa diranno.

Facciamo i nostri più sinceri auguri di pronta guarigione alla signora coinvolta, speriamo si rimetta presto».