Nella giornata di ieri, presso l’Hotel Salus Terme si è riunito il coordinamento provinciale di Forza Italia, organismo nato durante il congresso provinciale del 19 Luglio scorso.

A presiedere i lavori il coordinatore Alessandro Romoli, il suo vice Francesco Ciarlanti ed il Senatore Battistoni.

Molti i temi discussi, dalla geotermia di Castel Giorgio che interessa il lago di Bolsena fino alla situazione politica del comune di Viterbo. Tante presenze e numerosi interventi. A tenere banco il tema dell’organizzazione dell’evento nazionale del Ppe con Antonio Tajani che si svolgerà proprio a Viterbo dal 20 al 22 Settembre.

“Siamo molto orgogliosi che la sede dell’evento ‘L’Italia e l’Europa che vogliamo’ sia Viterbo. Stiamo lavorando duramente per tutti gli aspetti organizzativi. Sarà un impegno importante che andrà svolto nel migliori dei modi. Abbiamo una grande squadra per questo. Per Viterbo sarà una bella occasione”. Questo il commento rilasciato dal Senatore Battistoni a fine incontro.

Mentre Alessandro Romoli si concentra più sull’aspetto di partito “Stiamo riorganizzando la macchina, devo dire che un entusiasmo del genere non era neanche prevedibile. Abbiamo una rete capillare di amministratori in ogni comune della provincia, persone nuove che hanno scommesso su Forza Italia e la classe dirigente attuale. Penso che ci aspettano mesi di lavoro ma anche di grandi soddisfazioni. Entro la metà di settembre – prosegue Romoli – riorganizzeremo il partito a Tarquinia, Montefiascone e Civita castellana, comuni medio grandi di notevole importanza strategica per noi, incontreremo tutte le realtà comunali della provincia al fine di avere un panorama preciso della situazione ed infine struttureremo al meglio due dipartimenti per noi di vitale importanza: il movimento giovanile e quello dei seniores”.

 

Commenta con il tuo account Facebook