«L’attuale Giunta Giuliani si è trovata ad affrontare da fine settembre, a pochi giorni dalla riapertura della scuola, non poche questioni organizzative, sia dovute alla recrudescenza dei contagi da Coronavirus, che alla gestione della mensa e del trasporto scolastico, questioni che a fine settembre non erano state ancora affrontate.

In silenzio, rimboccandoci le maniche, – comunica l’amministrazione comunale di Orte – abbiamo incontrato, insieme al responsabile del 3° Settore, il nuovo dirigente scolastico, il dr. Gianfranco Cherubini, gli insegnanti, i rappresentanti di classe, in un confronto aperto e propositivo, mantenendo sempre il focus sui ragazzi, contemperando le loro esigenze e i loro interessi con le normative anti-Covid.

Sempre in silenzio, ci siamo incontrati con gli autisti e gli assistenti degli scuolabus, abbiamo approntato le modifiche ai percorsi e agli orari, sempre cercando di tutelare le esigenze delle famiglie e dei bambini ed abbiamo incontrato la ditta che ha l’appalto della mensa per far ripartire il servizio di refezione scolastica.

Niente di straordinario, è quello che ci si aspetta da un’Amministrazione comunale responsabile che ha a cuore la scuola.

L’attuale Giunta Giuliani, essendo venuta a conoscenza della difficoltà di alcuni bambini nel seguire la Didattica A Distanza, ha fatto pervenire alla dirigenza scolastica materiale informatico (di proprietà comunale già messo a disposizione per la didattica universitaria), senza fare proclami, né pubblicità.

L’attuale Giunta Giuliani ha contatti quotidiani con la dirigenza scolastica per confrontarsi ogni giorno, per ricevere e dare consigli e suggerimenti su come affrontare questa emergenza mondiale.

Ogni decisione che ha riguardato la chiusura e la riapertura della scuola è stata ampiamente discussa e sicuramente sofferta: la salute dei bambini è stata sempre messa al primo posto; quando il numero dei contagi in età scolare stava aumentando è stata chiusa, quando i contagi sono cessati è stata riaperta.

Il Sindaco e gli amministratori non si sono mai negati di fronte alle domande dei genitori, non ci sono solo i social per parlare con le persone: ci si vede, ci si incontra, ci si telefona, ci si parla.

Moltissimi i genitori che si sono trovati d’accordo con le scelte dell’Amministrazione, moltissimi genitori che non fanno uso dei social per esprimere le loro opinioni.

Sì, è vero, c’è stato qualcuno che ha abbandonato la scuola e le famiglie, ma sicuramente non è stata l’attuale Amministrazione Giuliani».