“Sul Natale l’Amministrazione Frontini non accetta “consigli”. Né quelli degli ambulanti dello sfortunato mercatino, caduto vittima dell’incrollabile ostinazione del duo Frontini-Franco di volerlo fare a tutti i costi in via Marconi, fino a far desistere quasi tutti gli operatori, né quelli del consiglio comunale che rappresenta la città. Le iniziative natalizie, infatti, saranno veramente il “classico” pacco sotto l’albero di cui si ignora il contenuto.

I nuovi inquilini di Palazzo dei Priori – afferma Andrea Micci, Consigliere comunale per Lega Salvini Viterbo, – non hanno mai portato il programma natalizio né in commissione, né in consiglio comunale. Eppure le sedute si sono svolte, i gettoni di presenza pagati per intero, ma si è discusso di poco o niente. Probabilmente si preferisce dirottare certe pratiche, come quella del Natale, su altre strade, prudentemente lontane da ogni confronto, metodo, questo, piuttosto inviso all’ Amministrazione Frontini che quando può, pare volerlo evitare. Quali rappresentanti eletti dai cittadini, seppur all’opposizione, oggi siamo all’oscuro di quello che sarà organizzato. E pensare che la sindaca ha sempre dichiarato di volersi distinguere per un metodo di governo partecipato. Chissà cosa ne pensano gli ambulanti del mercatino di Natale dopo aver scoperto che il concetto di “partecipazione” per la sindaca non è quello di decidere insieme, quanto quello di riconoscere che esiste solo una soluzione valida: la sua. Oggi dalla stampa trapelano dichiarazioni che proiettano l’immagine di una coalizione arroccata sul monte Olimpo, pronta a calare verdetti inoppugnabili come saette sull’umanità ignorante. Il cambiamento non ci spaventa, dice la sindaca. A noi, invece, il suo sì, ci terrorizza, addirittura. Un cambiamento che sta sempre di più assumendo la forma di un vestito stretto che si vuole forzatamente far indossare alla città, per la quale si preconfezionano modelli teorici che ci paiono più il frutto di esasperazioni concettuali e convinzioni personali, che l’opportuna risposta alle caratteristiche territoriali e alle loro tendenze di sviluppo in atto”.

Articolo precedenteMaury’s Com Cavi Tuscania cala il poker, 3 a 0 a Marcianise e secondo posto in solitaria
Articolo successivoMareggiate, la presidente regionale del Sib Marzoli: “Solidarietà alle aziende del litorale laziale”