CIVITA CASTELLANA – Il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli (foto), interviene sul recupero della cava situata in località Lucciano a Borghetto. “Ritengo assolutamente sbagliato ed anzi folle – spiega il sindaco Angelelli – che si possa pensare ad un recupero ambientale in un’area di grande pregio quale è l’area del Biodistretto della via Amerina e delle Forre. I nostri comuni hanno deciso di fare di questo territorio una culla ecologica e pertanto le condizioni sulle quali è stata rilasciata l’autorizzazione al recupero ambientale, nel 2004, vale a dire ben dieci anni fa, oggi non sono più attuali.

 

Sebbene il Tar del Lazio abbia annullato la delibera della precedente giunta comunale di Civita con cui si era espresso parere sfavorevole al mutamento dei codici CER destinati al recupero in quell’area, rimaniamo convinti che non si possano operare recuperi ambientali che vadano ad incidere sull’equilibrio del nostro delicato ecosistema. Per questa ragione l’amministrazione comunale ritiene che quanto concesso con l’autorizzazione del 2004 debba essere in ogni modo fermato”.

Commenta con il tuo account Facebook