CIVITA CASTELLANA – Il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli (foto), interviene in merito ai due casi di meningite verificatisi negli ultimi giorni.

 

“La situazione è costantemente sotto controllo della Asl – spiega il sindaco Angelelli – Al momento non è possibile parlare di epidemia perché secondo la Asl i due casi non hanno correlazione diretta. Proprio per questo motivo la Asl sconsiglia la chiusura delle scuole. In queste ore, probabilmente anche a causa del clima di paura che si è diffuso, si stanno presentando decine di persone al pronto soccorso. Due casi, di cui è stata data notizia da alcuni organi di stampa, sono stati trasferiti a Belcolle, ma uno ha una febbre particolarmente aggressiva, mentre l’altro ha la polmonite.

 

La situazione non è da sottovalutare. Io sono costantemente in rapporto con la Asl e valuto continuamente la possibilità di prendere provvedimenti contingibili ed urgenti qualora gli esperti lo suggeriscano. Ma al momento nulla di tutto ciò è stato ventilato. D’altro canto casi come questo non sono da considerarsi del tutto inusuali: lo scorso anno si verificarono due casi di meningite in un altro paese della nostra provincia, e, siccome furono risolti senza danni per entrambe le persone, non si diffuse questo tipo di allarme.
Il mio invito è alla calma, seppur prestando una vigile attenzione qualora si verifichi qualsiasi avvisaglia che possa ricondurre alla patologia.

 

I medici di base e i pediatri sono stati allertati in modo da poter fornire tutte le indicazioni necessarie. Per qualunque informazione comunque ci si può rivolgere alla Asl, presso la stanza n. 14 della Cittadella della Salute di via Petrarca. Ribadisco che la situazione è ancora in evoluzione quindi presterò massima attenzione ad ogni possibile cambiamento che comporti rischi per la salute”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email