REGIONE – “Via libera ieri da parte della Commissione Bilancio all’emendamento alla proposta di legge 381 (in materia di finanza pubblica regionale), firmato con alcuni colleghi, che vuole modificare la legge numero 3 dell’aprile 2016, vietando tra l’altro l’installazione di impianti geotermici che implicano la realizzazione di pozzi in tutte le aree, individuate dalla Carta idro-geo-termica regionale, in cui si riscontra una fuoriuscita anomale di gas endogeni nocivi alla salute umana.

Con lo stesso emendamento si stabilisce inoltre che, nelle more della relazione della Carta stessa (e comunque non oltre sei mesi dall’entrata in vigore della legge di cui alla proposta 381) siano sospesi i procedimenti, di competenza della Regione, per il rilascio dei permessi di ricerca e delle relative proroghe nonché degli atti ad essi preordinati, relativi alle risorse geotermiche ad alta, media e bassa entalpia.

Il tema della geotermia è molto sentito in tutto il Lazio, anche nella Tuscia, dove sono nati vari comitati locali sorti in seguito alla presentazione dei progetti per realizzare alcuni impianti”.

Enrico Panunzi
Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio

Commenta con il tuo account Facebook