VITERBO “Dare dignità ai nostri defunti prevedendo un nuovo ampliamento del cimitero di Grotte Santo Stefano che risponda alle effettive necessità dei cittadini. Con l’ultima giunta di centrodestra di Giulio Marini, si era intrapreso un percorso di espansione delle mura, attraverso un processo di ‘project financing’.

Tuttavia, l’impresa fu interrotta dalla giunta Michelini, che avviò dei lavori di sviluppo dell’area, non sufficienti però a far fronte alle oltre 400 richieste da parte dei cittadini. Si pensi che, i posti creati sono solo 200, mentre altre 90 persone decedute sono state tumulate, momentaneamente, in posti provvisori.” Lo ha dichiarato Giovanni Maria Arena, candidato sindaco di Viterbo per il centrodestra unito, durante un comizio tenutosi a Grotte Santo Stefano, in cui si è discussa la possibilità di potenziare i servizi welfare destinati ai cittadini di tutto l’hinterland viterbese.

A tal proposito prosegue Arena “altra questione è quella della mensa per i bambini, le cui famiglie per acquistare i ticket devono spostarsi sino a Viterbo. Tra i miei obiettivi, di sicuro, ripristinare questo servizio aprendo uno sportello ad hoc direttamente a Grotte, in cui sarà possibile comprare i buoni pasto.”

Sono diverse le attività da intraprendere per la riqualificazione della zona, così come confermato dal candidato“ci sono tante piccole grandi cose da fare: dalla manutenzione stradale al taglio dell’erba, fino alla possibilità di realizzare una tensostruttura, dai costi contenuti, per creare un centro di aggregazione sociale.

Lo sviluppo di una città passa dalle periferie e ci impegneremo anche in tal senso: per avere luoghi più puliti con la riapertura dell’Ecocentro chiuso da ormai quindici mesi e più sicuri, grazie agli accordi che stringeremo con le forze dell’ordine per il presidio del territorio.”
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email