“Basta coprifuoco!”

L’appello di Fratelli d’Italia, ieri sera, si è fatto concreto e tantissime sono stati i delegati del partito: sindaci, eletti, consiglieri e rappresentanti istituzionali da ogni comune della Tuscia che hanno preso parte alla fiaccolata in Piazza del Duomo.

Una manifestazione composta ma che, allo stesso tempo, ha gridato, in maniera silenziosa, tutta la rabbia e le difficoltà di una comunità in ginocchio, provata da oltre un anno di pandemia.

Fratelli d’Italia, in testa il deputato Mauro Rotelli ed il coordinatore provinciale Massimo Giampieri,  insieme ai ragazzi di Gioventù Nazionale con il responsabile provinciale Riccardo Ponzio, hanno voluto manifestare contro  una misura ritenuta liberticida e non più accettabile, ancora meno nella Tuscia che non ha mai avuto i numeri da zona rossa.

Il coprifuoco – commenta Massimo Giampieri, coordinatore provinciale FdI – rappresenta l’ennesima scelta  sciagurata di un folle disegno di progressivo smantellamento dell’economia italiana, che, tra l’altro, da solo, non è rilevante sull’andamento dei contagi.

Si tratta quindi, di una misura oltre che illegittima, inutilmente punitiva, contro la quale Fratelli d’Italia si batterà fino in fondo per dare respiro alle attività martoriate da chiusure prolungate e riavviare l’economia ad una necessaria ripresa.